SHOPPING SCOZZESE

“SHOPPING SCOZZESE” ovvero .. quando la mania dello shopping può diventare pericolosa.

scritto da “Miriam”

Pensate ad un pomeriggio, uno di quei pomeriggi che in realtà sarebbero da piumino e tv o nel migliore dei casi una bella sudata in palestra nel tentativo (vano perarltro) di sconfiggere la cellulite … fatto?

A questo punto pensate che invece c’è qualcuno che presa dalla mania dello shopping di Natale, decide che sarebbe carino andare a dare un occhiata a quel negozio li dove normalmente non andate, ma ci sono un sacco di cose carine e griffatissime.

Pensateci ed ecco cosa può succedere…

Può sucedere che salutate l’amica con la quale avete passato il pomeriggio, può succedere che poi entrate in autostrada pensando “porca miseria! quella borsa!

Ho fatto male a non comprarla non mi capiterà più un occas.. AAAAHHH!!! AIUTO LA MACCHINA !! NON SI FERMA!!!AIUTO … IO NON SO BALLARE IL VALZER VIENNESE!!! NON E’ IL MIO BALLO DELLE DEBUTTANTI!!! … AAAAAAAHHHHHHHHH!!

Già! Avete proprio avuto la sfiga di capitare in quel posto lì, esattamente nel momento in cui un TIR GIALLO ENOORMEE ha deciso un repentino cambio di corsia!

Naturalmente, la prima cosa che vi viene in mente non è “sono tutta intera grazie a Dio” ma bensi “Oddio la macchina, e adesso come faccio a farla riparare?” e poi scendete dalla macchina, vi fate prendere da una crisi isterica e nel frattempo qualcuno ha già chiamato la polizia, che è già arrivata e voi continuate ad urlare al telefono “Vale ti prego vieni!! Aiuto!! ” e il poliziotto (niente male però questo poliziotto) che per sdramatizzare esordisce con “signorina, ma non aveva un altro posto dove parcheggiare?” e in tutto sto casino di volanti e sirene spiegate, lucette, carro attrezzi (oddio la macchina e adesso? .. e giù lacrimoni ), la vostra amica che intanto vi ha raggiunto ….. arriva LUI!

Si proprio LUI, LUI che ha deciso che era giunta l’ora che la vostra vita ricevesse la scossa che sembrava mancasse ed ha deciso che per questo sarebbe stato sufficiente un giro di valzer su una Ypsilon “panna e fragola” (MOLTO GLAMOUR!)LUI … PAUL YOUNG!!!

Ebbene si, non solo siete state travolte da un TIR in un pomeriggio di shopping targato D&G , ma alla guida del TIR c’era pure Paul Young, scozzese, tutto tatuato maniche corte e cavallo del pantalone talmente basso che le sue parti intime non erano più un segreto x nessuno.

Che dire a questo punto? Che tutto è finito per il meglio, con un pò di contusioni e un collare che aiuta il mio principesco portamento, che al pronto soccorso hanno ritenuto opportuno farmi tante di quelle radiografie che ho chiesto se mi stessero facendo un book (sapete la mia frangia alla “Heidi Klum” non si era minimamente scomposta nel frattempo), un cardiochirurgo mi ha attaccato un sacco di elettrodi (non era George ma vabbè), mi hanno prelevato un pò di sangue (oddio svengo), e io, Valentina (santa donna) e il mio fidanzato abbiamo passato dieci minuti a farci delle grasse risate, pensando che non a tutti capita di essere travolti da Paul Young!

Ma soprattutto che ne sono uscita dolorante ma indenne e che quindi sembrerebbe proprio che .. “neanche se mi passa sopra un tir“!

Tempesta

Xman group

Annunci

2 pensieri su “SHOPPING SCOZZESE

  1. Posso dire che ho riso un sacco? Lo so, non è molto politically correct…..è che messa giù così sembra davvero un\’avventura invidiabile!!!
    Cioè, stiamo parlando di Paul Young!!!!
     
    Un bacio alla convalescente, anche se non ho mai avuto il piacere di conoscerla, e un grazie per avermi un po\’ tirato su in questo uggioso pomeriggio.
    Meno male che lo studio mi tiene lontana dallo shopping….tutta salute!!!
     
    ciau
    Syl

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...