I Diari della Saturn (Tappa 8 – Grand Canyon)

Finalmente ci lasciamo alle spalle il noioso resort sul Lake Powell e tutti baldanzosi ci dirigiamo verso il Grand Canyon, la nostra meta è l’accesso al South Rim.

Il paesaggio come sempre toglie il fiato, distese immense attraversate da un lembo di asfalto che quasi sempre è semideserto. La nostra Silver sfreccia nel silenzioso territorio della Navajo Nation, sempre sulla oramai conosciutissima US-89  mentre della musica country soft riempie l’abitacolo di pathos.

Come nel caso del Bryce Canyon, il nostro percorso corre in alto rispetto alla spaccatura e la AZ-64 sale, sale, sale mentre ci conduce in uno dei luoghi più belli del mondo.

Ad un certo punto del nostro persorso appare alla nostra destra all’improvviso il vuoto, lo spazio, il canyon che la natura ha scavato giorno dopo giorno, anno dopo anno, secolo dopo secolo fino a quello che possiamo ammirare ora.

Troviamo l’accesso dei Ranges al parco particolarmente pieno… ben 3, 4 auto in fila. Raggiungiamo il parcheggio del Desert View Visitor Center, dove svetta una torre d’osservazione cosruita per onorare le tribù americane della zona.

La torre da una vista a 360 gradi offrendo un panorama mozzafiato, dalla cima possiamo vedere il Sunset Crater, un vulcano spento e il Fiume Colorado che scorre lento sul fondo del Canyon.

Scattate un pò di foto risaliamo in auto per raggiungere il Grand Canyon Visitor Center da cui partono diversi shuttle che raggiungono vari punti di esplorazione del sito. Ci serviavo quindi di una navetta  per raggiungere il primo punto panoramico da cui è iniziata la nostra lunga passeggiata panoramica a ridosso della spaccatura, la Hermit Road.

Una vista senza eguali per chilometri, ci regala sensazioni e paesaggi magnifici, punto dopo punto così raggiungiamo il Maricopa Point, il Powell Point, l’Hopi Point, il Mohave Point, The Abyss, il Monument Creek Vista, il Pima Point ed infine siamo arrivati fino al rifugio.

L’Hermits Rest è chiaramente sovraffollato ma estremamente caratteristico tutto in pietra e legno. e con tanto di corvi appollaiati sugli alberi attorno all’edificio. Arrivare fino in fondo al sentiero però ne valeva la pena,  abbiamo potuto assistere ad un vero e proprio spettacolo della natura.

Il ritorno però lo facciamo a bordo della navetta, oramai stiamo cotti come pere, ma anche quello fa parte del viaggio all’interno del parco per cui ne godiamo.

Arrivati al Visitor Center recuperiamo Silver e alquanto sfiniti arriviamo a Tusayan per il meritato riposo! Lasciamo Silver nel parcheggio del The Grand Hotel e ci dirigiamo alla reception per il check-in, dove una ragazza di origine Navajo ci accoglie:

– “Buona sera abbiamo una prenotazione per una notte”.

– “Buona sera Signori, avrei bisogno dei vostri documenti”.

Consegnamo i documenti e cominciamo a compilare i moduli che ci presenta…  e poi la fatidica domanda

– “Avrei bisogno dei dati dalla vostra auto per il parcheggio”.

– “Ehm… Guardi non saprei, è a noleggio ma non conosco la marca… è grigia!”.

– “Ma come non conosce la marca, non è possibile!”.

– “Senta, la compagnia di noleggio non ci ha dato documenti con le informazioni della vettura, le posso dire la targa”.

– “No ma non è possibile che non conosco il modello della sua auto”.

A questo punto, essendo alquanto stanchino e stizzito dall’insistenza della receptionist, metto le chiavi sul bancone e affermo indispettito:

– “beh facciamo così, queste son le chiavi, vada a vedere lei che macchina è!”.

A questo punto interviene un ragazzo della reception che ci chiede:

– “Siete Italiani?”

cosa mi avrà tradito? … sarà stata mica la cadenza? noo impossibile

– “Si, siamo Italiani”

– “A guardi, non si preoccupi, queste sono auto americane, non le conosce nessuno” afferma con gentilezza indicando il logo sulle chiavi “è una Saturn!”.

– “Ah… ok, grazie! Non la conosco questa marca” gli rispondo con gentilezza, poi guardando male la ragazza prendiamo le chiavi della stanza e ce ne andiamo a farci una doccia rigeneratrice.

Il resto della serata lo passiamo andando a cercare un posto per la cena, anche se l’albergo era fornito di ristorante. La passeggiata ci porta ad uno dei pochissimi locali di Tusayan, che è un buco di paesino, arriviamo quindi alla steak house Spaghetti Western (sottotitolo Great Italian Food). Chiaramente a dispetto del nome di italiano non ha proprio nulla se non i colori tendenzialmente italici all’interno e qualche piatto di pasta oltre che pizza, per il resto è una normalissima steak house per cui bisteccone e coca non c’è le toglie nessuno. Miri quasi litiga anche con la cameriera che è di una scortesia al limite della decenza, per cui non lasciamo la mancia e c’è ne torniamo al Grand Hotel e si va a nanna.

Distrutti ma soddisfatti di poter essere stati in un luogo incredibile, vasto all’inverosimile e pieni di sano spirito naturalistico ci addormentiamo all’istante.

RobiFocus

Annunci

2 pensieri su “I Diari della Saturn (Tappa 8 – Grand Canyon)

  1. ma come, non conosci la famosa Saturn che ancora sopravvive negli States nonostante la Chevrolet ne abbia acquisito il pacchetto di maggioranza?
    ahi ahi ahi ehehehe come sei mal informato ihihihih

    gli italiani si riconoscono lontano un miglio anche se non profferiscono parola 😛

    adoro quei posti, c’è misticismo, pace, sopravvivenza… e adoro i buchi di paese dove ti servono la T-bone anche a colazione 😀

    • mammamia Marco… non puoi capire la mattina dopo che popo di colazione che ci propinarono… sarà stata mezzo chilo di uova e pancietta con del pane unto unto burroso burroso e giusto due carotine di contorno che si sa… non fanno mai male 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...